Finprest | Il prestito facile e veloce
Menu laterale

E' il complesso dei servizi di natura sia gestionale sia finanziaria erogato a favore di Imprese che cedono al factor i propri crediti commerciali. La necessità del factoring si manifesta quando vi è uno squilibrio tra le esigenze della politica di credito commerciale dell'impresa e le risorse che l'impresa può mettere autonomamente in campo. Gli elementi che più possono risultare condizionanti a questo riguardo, sono rappresentati da:

  • termini e condizioni di pagamento da concedere alla clientela;
  • fondi da impegnare per sostenere finanziariamente le dilazioni concesse ai propri clienti;
  • forme di regolamento;
  • controllo del rapporto;
  • procedure di incasso e recupero crediti;
  • rischio di credito assunto o assumibile sulla propria clientela.

La domanda potenziale è dunque costituita dalle Imprese che manifestano un fabbisogno di factoring connesso alla sua connotazione gestionale (amministrazione, controllo, riscossione, assicurazione dei crediti, valutazione della clientela) e finanziaria (integrazione delle linee di credito tradizionali grazie all'anticipazione del corrispettivo dei crediti ceduti, pagamento dei crediti ceduti alla scadenza e contestuale dilazione ai debitori ceduti).

Clientela target

Nel mercato italiano il factoring coinvolge un'ampia gamma di settori merceologici ed Imprese di ogni dimensione. Più precisamente, secondo la nostra esperienza, si tratta di:

  • aziende in espansione che si trovano quindi nella necessità di reperire ulteriori risorse finanziarie per sostenere la crescita, non solo relativamente ai propri fabbisogni, ma anche con riferimento a quelli della propria clientela, tramite il credito commerciale;
  • aziende che hanno cicli di vendita stagionali;
  • aziende di dimensioni medie, medio-grandi che:
    - dispongono di una rete di vendita;
    - ovvero hanno una pluralità di debitori;
  • aziende medio-piccole che intrattengono rapporti di fornitura con committenti dotati di forte potere contrattuale;
  • aziende che operano con clientela rappresentata da Enti Pubblici notoriamente lenti nell'effettuare i pagamenti e dotati di forte potere contrattuale.

Il Factoring interviene sostenendo finanziariamente i fornitori/cedenti e fornendo servizi specializzati nella gestione e nella garanzia dei crediti ceduti.

Crediti

I crediti ceduti debbono appartenere alla categoria dei crediti commerciali e avere origine da rapporti di fornitura di beni e/o servizi di tipo continuativo.

Cessione dei Crediti

La cessione dei crediti è lo strumento giuridico attraverso il quale si attua il trasferimento dei crediti dal cedente al cessionario; tale strumento è usato dai Factors in Italia e in molti altri Paesi del mondo. Nel nostro ordinamento la cessione dei crediti è regolata dal Codice Civile e dalla legge n.52/1991 che disciplina la cessione dei crediti di impresa. Tale legge prevede che i crediti esistenti e futuri possano essere ceduti anche in massa; la cessione in massa dei crediti futuri è però limitata ai crediti che sorgeranno da contratti da stipulare in un periodo di tempo non superiore a 24 mesi.

La cessione dei crediti tra soggetti privati non richiede l’adozione di particolari formalità, se invece il debitore è una Pubblica Amministrazione, per l’efficacia della cessione, occorre che siano rispettati particolari requisiti di forma (scrittura privata autenticata o atto pubblico e notifica a mezzo Ufficiale Giudiziario) posti dalla normativa.

La cessione dei crediti può avvenire “pro solvendo” o “pro soluto” in base a specifici accordi contrattuali tra il Factor e il soggetto cedente. Nel primo caso il cedente garantisce al Factor la solvibilità del debitore ceduto, mentre, nel“pro soluto”, il Factor acquisisce i crediti rinunciando a tale garanzia e si assume il rischio del mancato pagamento da parte del debitore.